Notizie RSS
    RSS
  • Tutti gli articoli
  • Tutti i commenti
Articoli popolari
Categorie

Posts Tagged ‘Bullion’

La Buffalo americana: una tra le monete più belle coniate negli Stati Uniti.

Sunday, May 6th, 2012

Buffalo america Gold Coin - 1 OZ

L’ultima nata delle monete americane è particolarmente simbolica. Grazie alle sue caratteristiche peculiari, questa giovane moneta ha tutte le carte in regola per fare concorrenza alla storica Eagle, e farsi largo tra le monete cosiddette “bullion” (o “lingotto”). La Buffalo, nata nel 2006, poco prima della crisi dei prestiti subprime, è riuscita a compensare l’esplosione della domanda di oro fisico che ha investito gli Stati Uniti.

Descrizione

I disegni presenti al dritto e al rovescio (rispettivamente un indiano e un bisonte) sono ispirati a quelli creati dallo scultore James Earle Fraser per la << Testa d’indiano >> (Indian Head) del 1913.

Al dritto della moneta è presente il profilo di un indiano (Fraser disse che utilizzò diversi modelli di capi indiani per quest’unico ritratto) con la parola << LIBERTY >> sul lato destro, e il millesimo in basso sulla spalla dell’indiano.

Al rovescio è presente un bisonte, altro simbolo rappresentativo degli Stati Uniti. La legenda << UNITED.STATES.OF.AMERICA >> si estende sulla parte alta della moneta, e appena sotto la scritta << e pluribus unum >> (che si può tradurre con << da molti, uno >>).

Sulla parte inferiore, il valore nominale sovrasta la quantità e il titolo della moneta (1 OZ. .9999 FINE GOLD). Sempre sul rovescio, possiamo leggere il motto << IN GOD WE TRUST >>, sotto la testa del bisonte, in basso.

Storia

La Buffalo americana è stata introdotta dalla United States Mint nel 2006. Nella prima tiratura la moneta conteneva un’oncia d’oro. Le ½ oncia, ¼ d’oncia e ⅟₁₀ d’oncia hanno completato il quadro della Buffalo nel 2008. Oggi, questa è la moneta più coniata negli Stati Uniti (209 000 nel 2010 per il formato da 1 oncia, e 337 012 nel 2006).

In tempo di crisi, la Buffalo americana è molto ricercata, e ciò ha portato ad una penuria della stessa negli Stati Uniti, in seguito alla forte domanda dovuta alla crisi dei prestiti subprime.

Caratteristiche

La purezza del suo titolo (999,9°/oo d’oro, vale a dire 24 carati) ne fa una moneta molto delicata alla manipolazione, ma sopratutto un’eccellente moneta da investimento, in ogni caso migliore dell’Eagle, il cui titolo è 916,67°/oo. Con un titolo superiore a 995°/oo, la Buffalo americana rientra nel quadro legale delle monete da investimento, esente perciò da IVA.

Concludiamo quest’articolo dicendo che la Buffalo è una bellissima moneta di diversificazione che troverà il suo posto tra le Vittorio Emanuele, Napoleone, Krugerrand e Vera Valor.

 

Alessia Pinna