Notizie RSS
    RSS
  • Tutti gli articoli
  • Tutti i commenti
Articoli popolari
Categorie

L’oro e le sue caratteristiche particolari: perché l’oro non è un metallo come tutti gli altri?

L’oro, da sempre considerato il “bene rifugio” per eccellenza, non è un metallo come tutti gli altri. Le sue caratteristiche e proprietà fisiche fanno di questo metallo il bene più prezioso rintracciabile in natura. E’ un ottimo conduttore elettrico e di calore: viene fuso alla temperatura di 1.064°C. La sua densità (o peso specifico) è di 19,3 gr/cm3 e gli unici metalli che pesano più dell’oro sono i metalli del gruppo del platino. Non può essere intaccato ne dall’aria ne dalla maggior parte dei reagenti chimici. Può essere laminato in fogli sottilissimi con spessore fino ad un decimillesimo di millimetro, attraverso i quali filtra una luce verde e può essere tirato in fili così sottili che, con un solo grammo, si possono superare i 3 km di lunghezza.

Allo stato puro è incorruttibile, per questo non arrugginisce, è omogeneo, inalterabile, eterno e può essere trasportato molto facilmente. E’ stato da sempre un materiale con un’elevata facilità di coniazione di monete e di produzione di ornamenti e gioiello. L’oro si trova dappertutto ed è molto spesso mescolato a una ventina di minerali differenti. E’ reperibile in qualsiasi terreno, nella ganga, nell’acqua del mare, ma nella maggior parte di casi il suo tasso di concentrazione è molto modesto. In media, una tonnellata di crosta terrestre contiene, stando ad alcuni calcoli, 4 milligrammi di metallo giallo. Secondo altri calcoli, per ottenere un’oncia d’oro, che equivale a 31,1035 grammi, è necessario asportare oltre circa 5 tonnellate di roccia.

L’oro è un metallo molto tenero ed è proprio per questo motivo che non è possibile fare dei gioielli in oro puro al 100%. Questi si consumerebbero con rapidità. L’oro lega con moltissimi altri metalli: col rame, con il ferro, con l’alluminio, col platino e col bismuto. Legato con questi metalli, l’oro garantisce una resistenza meccanica impeccabile. In base al metallo con cui viene legato assume differenti gradazioni di colore: legato col rame è rossastro, con il ferro è verde, con l’alluminio violaceo, col platino è bianco, col bismuto e l’argento è nerastro.

Le leghe possono variare sia in funzione dei metalli che vengono associati all’oro sia in funzione della quantità di oro impiegata. Il rapporto tra la quantità d’oro e quella degli altri metalli presenti nella lega viene indicato col nome di “titolo”.

Il titolo è espresso in millesimi, è la quantità d’oro che troviamo nella lega, di cui è composto il gioiello in millesimi per grammo.

In commercio, sul mercato mondiale, grazie alle sue notevoli proprietà elettriche e allla sua inerzia viene largamente utilizzato nelle industrie elettriche, elettroniche e nelle costruzioni dei mezzi spaziali.

I motivi per cui s’investe nell’oro sono rimasti sempre gli stessi:

  • Bene rifugio
  • Riserva di valore a lungo termine
  • Alto tasso di liquidità
  • Alta diversificazione

L’oro resiste sia in tempi di crisi che in tempi di prosperità. Con l’aggravarsi della crisi finanziaria e la scarsa affidabilità delle borse, oggi, il mercato dell’oro sembra essere l’unico stabile e indistruttibile. L’oro riesce a conservare il proprio valore nel tempo, a differenza di molte altre valute come il dollaro U.S.A e altre materie prime che hanno perso spesso il loro valore. Questo perché l’oro non viene direttamente influenzato dalle politiche economiche di ogni singola nazione e non può essere ripudiato o congelato come avviene, invece, con alcuni beni cartacei. Inoltre, l’oro ha una caratteristica molto importante che è quella di essere uno tra i beni mondiali economici maggiormente “liquidi”. Può essere, infatti, venduto 24 su 24 in uno o più mercati in tutto il mondo, cosa non possibile per altri tipi d’investimento inclusi i titoli e le azione delle maggiori società o enti mondiali. Possiamo aggiungere anche che le commissioni sulla compravendita dell’oro sono comparabili a quelle di azioni e di obbligazioni ed il tempo necessario per eseguire operazioni sia sull’oro che su azioni od obbligazioni è praticamente lo stesso.

Viste le quotazioni dell’oro in quest’ultimo periodo vale la pena dire che questo è il momento migliore per investire sull’oro e vendere quello che avete!

 

 

Leave a Reply