Notizie RSS
    RSS
  • Tutti gli articoli
  • Tutti i commenti
Articoli popolari
Categorie

Lo sfruttamento minerario ed umano ha un prezzo!

Nonostante il prezzo dell’oro e i profitti generati, l’Africa beneficia di pochi vantaggi dall’estrazione mineraria aurifera. Ad essere nel mirino dei governi africani, questa volta, sono  infatti le società minerarie straniere che sfruttano i ricchi giacimenti d’oro africani.

Dopo il Ghana, il Senegal, la Guinea e il Burkina Faso, è la Costa d’Avorio – che produce 14 tonnellate l’anno –  a voler imporre una tassa del 10% sulle società che sfruttano i filoni auriferi del territorio. Per informazione, si tratta dell’australiana NewCrest Mining, della canadese La Mancha, della Sudafricana RandGold, e dell’Occidental Gold e dell’Endeavour.

Questa decisione è stata presa in seguito al vento di protesta che soffia in Africa. In effetti, il continente africano trae pochissimi benefici dallo sfruttamento delle risorse sul suo territorio.

Altro problema sollevato dall’estrazione mineraria è quello dellla scarsità delle risorse. Questo provoca, infatti, un’estrazione sempre più invasiva, con dei procedimenti estrattivi molto costosi.

Per questo motivo, in virtù dei problemi d’instabilità geopolitica che stanno vivendo e che può condurre ad una volatilità del prezzo delle miniere, dei disastri ambientali e umani causati dall’estrazione mineraria aurifera, e dell’esaurimento delle miniere d’oro in futuro, noi di LingOro.net, vi sconsigliamo d’investire in borsa sulle miniere d’oro e privilegiamo, piuttosto, l’oro fisico, già estratto, sotto forma di monete.

Tags: , , , , ,

Leave a Reply