Notizie RSS
    RSS
  • Tutti gli articoli
  • Tutti i commenti
Categorie

Posts Tagged ‘Minerali’

I metalli preziosi nella tecnologia stanno spingendo al rialzo le loro quotazioni

Tuesday, May 13th, 2014
LINGOLD SAVING PLAN - GOLD

L’uso dei metalli preziosi nelle principali tecnologie spingono al rialzo le loro quotazioni, ma non solo… tutto questo si aggiunge all’esaurimento delle risorse minerarie e un riciclaggio ancora complesso e costoso, il che significa che la consumazione dei metalli preziosi contribuirà all’esplosione del loro prezzo nei prossimi 20 anni.

Utilizzo dei metalli preziosi nelle tecnologie

I metalli, tra cui anche le terre rare, vengono impiegati sempre di più nelle tecnologie avanzate e, purtroppo, non vengono riciclati. La quantità di metalli preziosi utilizzati è talmente minima da risultare difficile e molto costosa l’estrazione degli altri minerali nei quali sono nidificati. Un metodo particolare, che consiste nel far passare i detriti in un arco elettrico molto potente, permetterebbe di recuperare i metalli, ma non è stato ancora brevettato nell’industria.

– L’oro viene utilizzato a dei fini elettronici, medici, dentari, industriali, nel settore delle nanotecnologie, nell’aeronautica e nell’automobilistica.

« Riunendo tutti i cellulari del mondo in un unico mucchio, si otterrebbero circa 32 tonnellate d’oro, poiché per la fabbricazione di ogni telefono cellulare viene impiegata una minima parte di questo metallo prezioso ».

– L’argento viene utilizzato in numerosi strumenti industriali e in diversi contesti della vita di tutti i giorni come la fotografia, l’ingegneria elettronica, i catalizzatori, pannelli fotovoltaici e industria dell’energia verde (o sostenibile), schermi al plasma, tecnologia e ingegneria medica, chip RFID, purificazione dell’acqua, igiene dei prodotti alimentari…

Quest’infografia ci da un’idea dei differenti domini d’applicazione dell’argento (clicca sull’immagine per vedereil contenuto)

Importance of Silver in Technology. A report by: Scottsdale Bullion and Coin

La problematica del riciclaggio

Il problema dell’argento, e di molti altri metalli, è che il suo riciclaggio è complicato e costoso. In termine di proporzioni, si ricicla il 43% di oro utilizzato contro il 16% d’argento solamente. Il fosfato, l’uranio, il platino o ancora l’indio non vengono praticamente mai riciclati.

In fotografia, dove s’impiega un grande quantitativo d’argento, viene utilizzata ad esempio l’elettrolisi dell’acqua nello sviluppo e l’incenerimento delle radio e filmati usati. Anche se rappresentano un terzo del bisogno del settore, queste tecniche necessitano di conoscenze e strumenti molto costosi. Da quando il prezzo dell’argento è è tendenzialmente basso, dal 2013, il suo riciclaggio non ha per niente un buon rapporto qualità/prezzo.

La difficoltà nel riciclaggio dell’argento ne fanno un metallo ancora più prezioso nel futuro, sopratutto perché le miniere si stanno esaurendo a vista d’occhio.

L’esaurimento delle risorse naturali

Il concetto di crescita è un concetto puramente economico, totalmente antinomico alla realtà. L’umanità sta affrontando un periodo di decrescita, questo è un datto di fatto, e ciò non può che aggravarsi.

Stando a quanto illustrato su quest’infografia, non esisteranno più le miniere d’argento da qui a 15-20 anni e le risorse aurifere avranno una vita di 35-45 anni.

« La crescita demografica ed economica mondiale è tale che bisognerebbe estrarre nei prossimi vent’anni lo stesso quantitativo di minerali estratti dall’inizio della storia dell’umanità ».

Gli anni in cui avremo ancora delle riserve d’argento sono stimati a 29 anni, mentre per l’oro a 39 anni.
Per fare una stima delle riserve, è sufficiente conoscere lo stock delle risorse naturali a nostra disposizione e la velocità in cui vengono estratte.

Sul sito encyclo-ecolo.com, si legge :

« 2021: fine dell’argento. Al ritmo di consumazione attuale, esaurimento previsto tra il 2021 e il 2037. L’argento serve nell’industria (elettricità, elettronica, saldature, brasature e altre leghe: 41%). Lo stock attuale d’argento sulla terra è tra le 270 000 e le 380 000 tonnellate. Dal 1950, stiamo assistendo a una perdita del 93% degli stock mondiali d’argento e la domanda non smette di aumentare. 10 tra gli Stati più importanti dell’America e produttori d’argento hanno abbandonato la produzione a vantaggio di tutte le nuove tecnologie esistenti per estrarre questo metallo prezioso. Si stima che per ogni tranche di 10 oncie d’argento estratte in tutta la storia dell’umanità, è stata estratta solo 1 oncia d’oro. I produttori dell’alta tecnologia, di computer, cellulari e tablet hanno un bisogno costante di metalli preziosi, ne hanno consumato 320 tonnellate d’oro nel 2011 ».

Una risorsa preziosa che alimenta l’evoluzione mondiale

L’oro è meno difficile da riciclare, questo spiega i numerosi furti commessi.

« I furti di tubi catalittici ha conosciuto un’esplosione senza precedenti, per via della piccola quantità di metalli preziosi ch’essi contengono tra cui il platino, il cui prezzo si avvicina molto a quello dell’oro. E presente anche il palladio e il rodio ».

Per questi tre motivi: uso dei metalli preziosi nelle alte tecnologie, scarsità delle risorsre minerarie e difficoltà di riciclaggio, va da sé che il prezzo dei metalli preziosi aumenterà in maniera consistente nei prossimi vent’anni e che bisogna approfittare ora per investire in oro e argento, che sono i metalli più accessibili e attraenti!